L’orto di Claudia

Il terzo luogo di lavoro di Ortiacasatua è  Orto a  casa di Claudia, a  Baggiovara, di circa 300 mq con serra.

Continua a leggere l’invito

DIARIO DELL’ORTO

13 marzo 2015 – La febbre dell’orto
Fervono le attività nel nostro orto: abbiamo seminato bietole, carote e spinaci in due prese intervallandoli con piantine aromatiche e ceci; poi abbiamo preparato un’altra presa con terriccio e compost e l’abbiamo coperta con un telo di plastica con buchi tondi: qui pianteremo le fragole. E lungo la recinzione semi di fiori e topinambur per colorare l’orto. Nella serra abbiamo finalmente piantato i pomodori e seminato le aromatiche.

13032015

sabato 28 febbraio: POMODORI PER TUTTI I GUSTI

 nella serra

Questa volta in una presa abbiamo inserito canne di bambù e le abbiamo fissate con pezzetti di stoffa ad un palo di ferro che corre lungo il soffitto della serra . Lungo queste canne si arrampicheranno i nostri pomodori. Saranno pomodori di tanti tipi perché ognuno di noi  –  al momento  della semina – esprimerà le proprie preferenze su questo ortaggio così versatile in cucina.

IMG_2803IMG_2804

nell’orto

Lungo una presa sono stai inseriti due pali a cui agganceremo una rete per far arrampicare fagiolini e piselli. In una presa progettata a coltura mista abbiamo trapiantato piante di fave: lo schema scelto per ogni presa infatti è una fila centrale di leguminose e poi file di radici e foglie alternate tra loro.


IMG_2805

IMG_2807
Le piante di fave appena messe nella terra

sabato 21 febbraio

Un orto profumato di pane
L’incontro nell’orto sabato è iniziato in modo diverso: abbiamo infornato i pani preparati a casa e portati da Claudia per cuocerli insieme nel suo forno. Poi li abbiamo mangiati con verdure, formaggi e coppa. È stato un bel modo per prepararsi al lavoro della terra. Da ripetere, sicuramente. pane21022015

Nella serra:
una bella sorpresa: sono cresciuti i primi germogli di ravanelli e insalata seminati tre settimane fa. Abbiamo finito di seminare una presa con semi di spinaci e piantine di insalata; alcuni di noi si sono occupati dell’altra presa smuovendo delicatamente la terra col puntatore e spargendo prima lo stallatico, poi il compost preso dalla grande scorta che c’è in giardino. Qui pianteremo pomodori in grande quantità, un po’ di peperoni e melanzane.

serraClaudia21022015

Nell’orto:
il terreno è pronto e attende.

orto21022015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...