un orto sinergico in collina

A 600 metri d’altezza, sulle colline modenesi, abbiamo lavorato con Martino per preparare un orto sinergico nella sua casa. Eravamo otto, e gran parte di noi fa parte anche dell’orto di Claudia.  E’ un orto che non ha bisogno di cure giornaliere e che accoglie senza troppi problemi alcune erbacce utili alla crescita delle piante. Nei giorni precedenti  abbiamo dovuto sistemare attorno all’orto una rete di metallo sostenuta da pali per tener lontani  i caprioli e i cinghiali che abitano quelle colline. Nei due giorni di lavoro abbiamo portato secchi di terra dal bosco per riempire le quattro prese dell’orto che formano una raggiera. Abbiamo preparato dei cumuli e li abbiamo ricoperti di compost e paglia.

IMG_2970IMG_2968

E infine abbiamo piantato leguminose, cavoli, radici e foglie, mescolati  ad aromatiche e fragole. Tutt’attorno alla rete, bulbi di zinnie,  bocche di leone e calendole per colorare l’orto. Con la temperatura più mite pianteremo anche pomodori, zucchine e, addirittura, melanzane: staremo a vedere che cosa succederà.

IMG_2975

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...